raoul casadei

Addio a Raoul Casadei, il re del liscio

Un altro grande della musica italiana ci ha lasciati: Raoul Casadei, il romagnolo re del liscio.

Musicista e compositore, l’artista si è spento all’età di 83 anni all’ospedale di Cesena dove era ricoverato dallo scorso 2 marzo per Covid-19.

Il suo successo ebbe inizio negli anni ’70 portando il liscio sulle spiagge romagnole; valzer, mazurka e polka divennero i balli di moda sotto il sole, trasformandosi in un simbolo di allegria, estate, vacanze italiane, amori estivi, dolcevita e sorrisi. Raoul li ha definiti “Gli anni del sogno italiano”, tanto che anche dopo questo periodo di successo ha sempre lottato per il diritto di divertirsi.

La famiglia Casadei è sempre stata il marchio di questo tipo di musica, ma Raoul l’ha resa internazionale e ha fatto in modo che venisse conosciuta anche dalle generazioni successive. Suonava la chitarra sin da ragazzino seguendo sul palco lo zio, arrivando a scrivere Ciao Mare” del 1973, seguito poi da altri successi come “Simpatia”, “La mazurka di periferia”, “Romagna e Sangiovese” e “Romagna Capitale”.

Nel 1974 esordí anche al Festival di Sanremo, arrivando poi al Festivalbar, Un Disco per l’Estate, e fu interprete di alcune pubblicità per Barilla, diversi film e fotoromanzi. Compose inoltre le sigle di alcune trasmissioni televisive tra le quali “Domenica In” del 1977 e “Stasera mi butto” del 1991.

Nonostante il suo ritiro dal palco nel 1980 e la fine del boom del liscio, Raoul continuò a gestire l’orchestra da dietro le quinte.

Nel 2006 inoltre, partecipò come concorrente alla quarta edizione del reality show “L’Isola dei Famosi”.

In seguito, nel 2013, scrisse il libro “Bastava un grillo per farci sognare“.

Per essere sempre aggiornati con le nostre pubblicazioni, seguiteci sulla nostra pagina Facebook, Instagram o Twitter dove troverete le novità e le curiosità proposte settimanalmente da Radio Music Free!

Chiara, nata a Verona nell'inverno del '91, si appassiona di musica sin da piccola iniziando a suonare il violino, passando poi alla chitarra che ormai suona da più di dieci anni. Passa il suo tempo tra i libri, la scrittura e il cinema che è diventato il suo lavoro! E' una Twitter dipendente, infatti cerca di sfruttarlo per rimanere aggiornata su fatti di attualità, cultura e mondo dello spettacolo.