Bob Dylan

Bob Dylan da Guinness World Record

Può avere un prezzo l’arte? E se ce l’ha, quale sarebbe?
Ora possiamo averne un’idea. Il grande Bob Dylan infatti, che con le sue canzoni ha fatto cantare, e sognare intere generazioni, ha venduto tutte le sue canzoni alla Universal Music Group.

Per quanto? La risposta è una cifra a otto zeri: oltre 300 milioni di dollari.
Le canzoni vendute sono 600, tra cui capolavori come Blowin’ in the Wind, Like a Rolling Stone, The Times they are a Changin’, composte in sessant’anni di carriera.

Un accordo record, quello stipulato tra la casa discografica e l’artista 79enne, che segna la più grande acquisizione di diritti d’autore di sempre. La vendita comprende testi e spartiti dei brani, e si riferisce alla produzione passata del musicista. Infatti, se dovesse produrre nuova musica in futuro, Bob sarebbe l’unico detentore delle royalties (ovvero i diritti d’autore).

Beato Dylan, che così incassa i frutti del lavoro di sessant’anni di carriera, ma beata anche la casa discografica californiana, che ha ora a disposizione il vastissimo repertorio di uno dei più grandi musicisti di sempre.

Lucian Grainge, CEO di Universal Music Group, commenta l’acquisizione così: «Non è un segreto che la scrittura delle canzoni sia l’elemento fondamentale per tutta la buona musica, nè che Bob sia tra i più bravi di tutti a praticare quell’arte»

La vendita dei diritti d’autore da parte di Bob Dylan si va ad aggiungere ad un mercato molto movimentato in questo ultimo periodo. Sempre più artisti, infatti, stanno decidendo di vendere del tutto o in parte le proprie royalties, al fine di guadagnare dalla propria produzione musicale.

Giada

Giada Crivellaro nasce a Noventa Vicentina il 23 Novembre 1998. Laureata in Scienze della Comunicazione all'Università di Padova, attualmente studia Giornalismo all'Università di Verona. Oltre a scrivere per alcuni giornali locali, a Radio Music Free pubblica articoli riguardanti musica italiana e internazionale.