Joe Galullo

Joe Galullo ospite a “My Generation”

Classe 1950, milanese di nascita, Joe Galullo è considerato uno dei massimi esponenti del blues italiano. Una storia romantica a tratti  commovente la sua, Roberto è riuscito a raccontarla solo per noi a “My Generation“. Figlio del dopo guerra cresce nell’hinterland milanese, tra le
case bombardate, in una famiglia molto povera.

Ancora bambino, durante la ricerca di oggetti di metallo da rivendere per permettere alla madre di cucinare qualche piatto, trova in una soffitta una vecchia chitarra impolverata. L’incontro con il suo destino è avvenuto, da solo comincia a suonare le prime note e a creare i suoi primi giri armonici. E’ il 1960 e scoperchiando un bidone, per gettare la spazzatura, scorge un vinile, è “Guitar Boogie” di Arthur Smith, un blues accelerato, si innamora e da quel momento la musica sarà la sua vita.

L’inconfondibile accento milanese, la sua parlata semplice e sincera e il suo toccante racconto rapiscono sin dalle prime parole cariche di passione. Il talento di Joe non tarda ad emergere quando a soli 13 anni partecipa al suo primo concorso canoro vincendolo proprio con quel pezzo che lo aveva folgorato poco tempo prima. Da li comincia la sua carriera da musicista di Blues, viene notato e chiamato a suonare con svariate band tra cui i Moods. Gira l’Europa, conosce e duetta con i grandi di questo genere. Vive la strada e racconta, attraverso i pezzi che scrive e interpreta, storie di vita vissuta intensamente. L’intervista restituisce l’immagine di un grande artista che ha creato uno stile tutto suo, ma anche quella di un uomo generoso altruista.

Durante la sua carriera ha ricevuto attestati di stima dai più grandi del blues, ha suonato con Tony Dallara, Pat Metheny, Albert Lee e tanti altri. Collabora da molti anni con “The Blues Messenger” con i quali si esibisce tutt’oggi. Nei suoi brani esprime il suo stato d’animo allegro o melanconico che sia.  La sua musica è impreziosita da sfumature soul e jazz che completano la sua espressione finale. Ha pubblicato 8 album di cui uno tratto da alcune poesie scritte da un artista che lui ha tradotto in canzoni e musica. Grande amante della musica italiana d’un tempo ha condiviso il palco con i più famosi artisti citati durante la diretta. Insegna chitarra e tecniche di improvvisazione e creatività per meglio esprimere il sentimento tipico del Blues.

Tanti sono gli aneddoti e le curiosità da lui raccontate che vi invitiamo a scoprire all’interno della puntata da noi trasmessa. Il viaggio di Joe Galullo continua alla ricerca di nuove storie ed emozioni da raccontare in musica. A  lunedì prossimo con Roberto e la sua “My Generation”.

Fabio Stella

Fabio Stella, alias “l’uomo della strada”, nasce a Noventa Vicentina (Vi) il 14 gennaio del 1975. Amante della musica, strimpella la chitarra, ha presentato vari eventi, in precedenza è stato animatore e intrattenitore di serate organizzate. Ha collaborato per un paio di anni con Radio Noventa, ora è speaker di Radio Music Free